Sarcastycon

ALZO ZERO

Sciopero fallico

Annunci

12/06/2010 - Posted by | Blogroll

8 commenti »

  1. Grazie Sarc.,
    hai inquadrato perfettamente la questione del contendere.
    Il sig.Roberto Natale, presidente sindacato nazionale giornalisti, è andato avanti 10 minuti d’orologio col dott.Emilio Fede, sostenendo vivacemente una sua questione personale, che nulla interessava ai telespettatori del tg. Continuava a ripetere al dott.Fede che costui avesse detto che lo sciopero indetto dai giornalisti, per non so quale data, è uno sciopero del cazzo.

    Ve lo immaginate voi un Emilio Fede che, in diretta, durante il tg del quale è direttore, dice una volgarità del genere? Secondo me bisogna essere non tanto a posto anche al solo pensare ad una cosa del genere. Al presidente del sindacato non è balenato per un attimo nella testa che dire una parolaccia del genere, avrebbe comportato al trasgressore una forte ammenda e forse una sospensione dall’incarico? Ma che giornalista è, uno che non sa queste cose???

    Concludendo, pare che la questione sia stata chiarita e che domani sera il sig.Natale chiederà scusa al dott.Fede e ai telespettatori del tg4.
    Bè, ci voleva proprio, dopo che ieri sera mi sono sorbito la pantomima per almeno 10 minuti.

    Commento di Marshall | 12/06/2010

  2. Marshall
    avrai notato che, nell’ultimo fumetto in modo elegante, ho dato, a quella persona, del cretino

    Giornalisti e giudici sono due caste da distruggere.
    ciao
    Sarc.

    Commento di sarcastycon | 13/06/2010

  3. “L’ha pensato, come tutte le persone intelligenti”

    L’ho pensato anch’io: “questo c’è, o ci fa”.

    Il bello è che tutti in studio stavano ridendo della vicenda, Emilio Fede gliel’ha pure detto, ma lui imperterrito continuava a dire che Fede aveva detto che quello è uno sciopero del cazzo.

    Sai cosa penso – e tu che sei anche filosofo, dovresti trovarmi il filo logico di quello che sto per dire – penso che anche l’interlocutore di Fede (Natale Roberto) fosse talmente convinto dentro di se, che quello sarà uno sciopero del “cazzo”, che gli è sembrato d’averlo sentito dire anche da Fede.

    Sai come succede quando nella testa ti ronzola a una certa frase:
    “è uno sciopero del cazzo, è uno sciopero del cazzo, è uno sciopero del cazzo,…………”
    alla fine, guardi in faccia una persona, e ti sembra che quella stia dicendo quella frase: “è uno sciopero del cazzo”.

    Francamente, detto inter nos, sai cosa penso di un simile sciopero? Che è proprio uno “sciopero del cazzo”.
    Sai cosa me ne frega a me, a te, e a tutti i blogger del nostro gruppo, se quelli fanno sciopero? “Non ce ne frega un cazzo”.

    Lo sai che stanno creando una ramificazione di “sindaci/bloggers”, presenti capillarmente in tutti i comuni d’Italia, i quali si devono impegnare a scrivere tot articoli al mese o settimana, riguardanti il loro comune. Hanno scritto anche a me, se lo voglio fare per il mio comune. E sai cosa vuol dire tutto questo? Che di quel genere di giornalisti, quelli che proclamano quello che secondo me è uno stupido sciopero, non ce ne potrà fregare più un “cazzo”.

    Tu che conosci il mio blog, che ad oggi ha avuto quasi 1 milione di accessi, sai che non ho mai fatto uso di questa parola, come di altre scurrilità, ma in questo caso non potevo proprio farne a meno.

    Anzi, in molti non avranno notato la finezza racchiusa nella tua vignetta “Intercettazioni”, questa https://sarcastycon.wordpress.com/2010/05/22/intercettazioni/ ebbene, l’ultima bufalina ha fatto una “cacata”, e sul bavaglino ha scritto “ho fatto un bisogno”. Ecco il punto, quelli proclamano lo sciopero per avere la libertà di stampa di scrivere le “cacate”.

    Quanto sopra, sono mie insindacabili opinioni, che poi so che corrispondono alle tue, come pure so che corrispondono a quelle dei circa 1000 blogger del gruppo, come pure so che corrispondono alle opinioni di quelle due sedi di partito, che ci seguono costantemente.

    Ciao (ho scritto un diluvio!).

    Commento di Marshall | 13/06/2010

  4. Marshall
    ti sei scatenato ehehehahahahah!!
    1.000.000 di visite!!
    ‘azzo(tanto per rimanere topic)sei un re dei bloggers!

    quello non è che “c’è o ci fa” quello c’è e basta!!
    Un filo logico? uhmm più che altro è paranoia.
    Più che un filo direi un gomitolo, anzi, un nodo gordiano da tagliare con la spada…
    Ma cosa aspettano alla FNSI per farlo?

    ciao
    Sarc.

    Commento di sarcastycon | 13/06/2010

  5. Sarc.,
    non so esattamente a cosa corrisponda quel dato, ma se vai al fondo della mia pagina e clicchi “RIFERIMENTO DI IERI”, alla REFERRER LIST – HERACLEUM, in fondo a sinistra appare il numero di visite che in questo momento è 998.113.
    Se ben ricordi, quando scrissi quel pezzo su Ventimiglia, di quell’incidente che mi era occorso, allora il numero di visite, se non erro, era attorno alle 700.000.

    Ti aspetto stasera per vedere il Tg4 di Emilio Fede. Ore 18.50. Vedremo gli sviluppi di questa vicenda.

    Ciao

    Commento di Marshall | 13/06/2010

  6. A proposito,
    sai che il titolo “fallico” mi ricorda Conca Fallata.
    Di tale località milanese, ne parlo nei miei post sui Navigli di Milano.
    Fallata perchè quando arrivarono lì con i lavori per il Naviglio Pavese, non sapendo come risolvere la questione della forte pendenza, interruppero i lavori, e così rimasero per 150 anni, finchè non arrivò Napoleone a far concludere il lavoro.
    A Conca Fallata c’era lo stabilimento storico, il primo, delle Cartiere Ambrogio Binda, la cui storia mi è ben nota. Per la sua originale bellezza, l’edificio è stato salvato da demolizione, facendolo diventare reperto archeologico industriale da tutelare; ora vi è anche un set cinematografico.
    Ciao.

    Commento di Marshall | 13/06/2010

  7. Qui il tg4 del 13 giugno, con le scuse di Roberto Natale.
    Bisogna andare alle 19,20
    http://www.video.mediaset.it/video/tg4/full/170840/edizione-ore-1900-del-13-giugno.html#tf-s1-c1-o1-p1

    Commento di Marshall | 14/06/2010

  8. Marshall
    scusa il ritardo,ma sono impegnato ad andare al mare….
    Certo che per fare qualcosa in Italia ci vogliono gli uomini con le palle: che dicono o così o così,se vi va bene altrimenti andate a fanc…
    Purtroppo il filmato non sono riuscito a vederlo
    Ciao
    Sarc.

    Commento di sarcastycon | 15/06/2010


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: